Verso Io non rischio 2018: l’incontro con i volontari formatori

Pubblicato il 11/09/2018 in News

Motivati, informati e pronti per la campagna Io non rischio 2018: sono i più di 90 volontari formatori di tutta Italia che si sono riuniti a Roma sabato 8 e domenica 9 settembre.

Due giornate dedicate al confronto e all’ascolto, utili per riflettere sulla comunicazione del rischio e prepararsi alla formazione dei cinquemila volontari comunicatori che tra poco più di un mese incontreranno nelle piazze italiane i cittadini.

I volontari sono ambasciatori della prevenzione e senza di loro Io non rischio non sarebbe quello che è: una presenza capillare sul territorio nazionale che svolge un’attività costante a fianco degli enti istituzionali e dei partner scientifici. Lo sa bene il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, che ha aperto i lavori della due giorni, ringraziando i volontari presenti: “Io non rischio è un’avventura davvero importante, giunta alla sua ottava edizione e in continua evoluzione – ha dichiarato – Ringrazio i nostri partner, la comunità scientifica e le associazioni di volontariato. Se il nostro Sistema è all’avanguardia nel mondo è anche grazie al prezioso contributo dei nostri volontari. Insieme facciamo prevenzione”.

Workshop, momenti di riflessione, simulazioni hanno arricchito gli incontri. Tra i temi trattati: la comunicazione interpersonale, le metodologie comunicative, il ruolo dei social media, la comunicazione inclusiva per la disabilità. Obiettivo finale delle due giornate, quindi, quello di sensibilizzare i volontari formatori sui temi di comunicazione e fornire consigli e materiale didattico per impostare i refresh che si svolgeranno nelle Regioni e nelle Province autonome nel mese di settembre.

Tutto questo è stato possibile anche grazie alla sinergia tra i partner della campagna (Dipartimento della Protezione Civile, Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze,
Ingv
-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica ), la collaborazione di Abili a proteggere e della Fondazione Cima, e la presenza dei referenti delle organizzazioni nazionali e delle Regioni.

Affinché sempre più cittadini possano fare delle buone pratiche di protezione civile la loro filosofia di vita, l’appuntamento è nelle piazze italiane il 13 e il 14 ottobre.

Di seguito il racconto per immagini

Il capo dipartimento introduce le due giornate di formazione 2018 Usa questi Hashtag-Io non rischio 2018 Lezione sulla disabilità e protezione civile Esercizi di comunicazione interpersonale Pianificare la comunicazione Io non rischio 2018-le due giornate di formazione _DPC40517 Giarola introduce-sabato 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *