Io non rischio 2017, on line lo spot

Pubblicato il 5/10/2017 in News

Il 14 ottobre i volontari incontrano i cittadini per parlare di buone pratiche di protezione civile. Approfondimenti su rischio sismico, alluvione e maremoto

Affrontare un rischio naturale non è facile ma tu puoi fare molto per ridurne gli effetti. E’ il messaggio che apre lo spot della campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile “Io non rischio”, edizione 2017.

Nel video i cittadini sono invitati a partecipare il 14 ottobre, nelle piazze dei 107 capoluoghi di provincia italiani, agli incontri durante i quali i volontari di protezione civile affronteranno i temi del rischio sismico, alluvione e terremoto.

Giunta al settimo anno, quella del 2017 sarà una edizione speciale perché rispetto al passato si arricchisce di iniziative ed eventi legati alla conoscenza dei luoghi e dei rischi realmente presenti sul territorio.

Nella pagina dedicata sul sito iononrischio.it è possibile scaricare, oltre gli spot video e audio, anche immagini, banner e materiali informativi della campagna di comunicazione.

Parole di elogio per Io non rischio sono arrivate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che  – come riportato dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, in occasione dell’anniversario del terremoto che colpì l’Umbria e le Marche nel 1997 – ha definito la campagna informativa preziosa ed efficace in quanto capace di far crescere la coscienza comune del nostro Paese.

“Nelle parole del Presidente risuona lo spirito di Io non rischio”, ha aggiunto Borrelli, “che indirizza la grande forza e la generosità del volontariato di protezione civile nel creare momenti di condivisione delle buone pratiche di riduzione del rischio. Un impegno tanto più urgente dopo le terribili emergenze che hanno segnato l’ultimo anno”.

 

Contenuto bloccato! Per la visualizzazione è necessario accettare i cookie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *